Le lame per il seghetto alternativo

Scegliere un buon prodotto quando si parla di seghetto alternativo non basta. Questo attrezzo infatti dipende moltissimo dal giusto tipo di lame che si usano, solo utilizzando supporti di qualità e di giusto impiego si possono ottenere ottimi risultati. Purtroppo però capita spesso di trovare molte notizie su “come” utilizzare un seghetto alternativo ma difficilmente si parla delle lame. Qui sotto troverete le notizie più importanti per scegliere ed utilizzare il tipo di lama più adatta al vostro lavoro.

Differenza fra lame

Esistono vari tipi di lame da seghetto: CV, HSS, bimetallica oppure HM. Diverse lame servono ovviamente per differenti materiali da tagliare, per questo motivo la durezza e la geometria dei denti cambia di lama in lama. Ad esempio più è spesso un materiale e maggiore deve essere la lunghezza della dentatura di queste. In generale possiamo dire che a seconda del tipo di taglio, dello spessore e del materiale si usano lame differenti, qui sotto troviamo i criteri di differenziazione per le lame da seghetto:

  • Qualità di acciaio
  • Geometria dei denti
  • Caratteristiche del taglio
  • Passo di dentatura
  • Dimensioni della lama
  • Durezza dei denti

Come funziona il seghetto alternativo e i vari tipi di lame

Per capire meglio l’importanza delle lame è bene spendere due parole sul come funziona un seghetto alternativo:

Il seghetto alternativo (pendolare) funziona secondo il principio della macchina per cucire. La cadenza delle corse ascendenti e discendenti (il movimento) può essere a scatti oppure in modo continuo e variare di velocità (circa dai 200 ai 3000 corse al minuto). Ad esempio le cadenze lente si utilizzano con materiali duri, mentre quelle rapide servono per i materiali teneri.
Naturalmente le lame non sono fatte tutte dello stesso materiale, a seconda dell’utilizzo vediamo le varie differenze fra queste:

  • Acciaio cromo-vanadio (CV) ad alta lega per il taglio di materiali teneri come il legno, i pannelli di fibre di legno o le materie sintetiche.
  • Acciaio super-rapido (HSS=Hochleistungs-Schnell-Stahl), temprato sotto vuoto, per il taglio di materiali duri come i metalli (ferro e HSS acciaio), l’alluminio e i metalli non ferrosi.
  • Bimetallo (Bi-Metall) 65-67 Hrc. La combinazione perfetta tra flessibilità e durezza grazie alla saldatura in HSS al cobalto. Ottimale per il taglio di materiali in legno e in metallo.
  • Metallo duro (HM=Hart-Metall), altissima resistenza all’usura = massimo rendimento. Ci sono lame HM per qualsiasi tipo di utilizzo.

Sorrisi a denti stretti

Inoltre diverso è il materiale da tagliare e diversa sarà la geometria della lama. Infatti tramite una contrapposizione angolare dei denti si migliora il taglio del legno. Ovvero: con la forma dei denti in posizione obliqua rispetto al piano della fibra di legno da tagliare si può raggiungere una velocità di taglio molto più elevata. In una lama con denti più stretti fra loro assicura tagli molto puliti. Solitamente le lame con più denti si usano per superfici più dure. Un altro fattore da tener presente è il passo di dentatura “T”, ovvero  l’intervallo tra le punte dei denti. Questo è molto importante in riferimento allo spessore da tagliare, quindi più il materiale è duro e più piccoli devono essere i denti. Anche quest’ultimi hanno durezze differenti a seconda del materiale da tagliare.

Le lame universali

Fortunatamente però la casa tedesca MPS GmbH produce anche lame universali dette “Variozahn”. Con queste è possibile un utilizzo universale nei materiali più svariati. Questo tipo di lama in bimetallo è flessibilissima ed infrangibile.

Conclusioni

Abbiamo visto quindi che non solo la qualità del seghetto alternativo incide sul nostro taglio, ma buona parte del lavoro è dovuta dalla scelta della giusta lama. A seconda del materiale da tagliare si usa questa o quella lama, soprattutto in riferimento alla durezza di questa e dalla dentatura. Fortunatamente la casa tedesca della MPS GmbH produce anche lame universali dette “Variozahn”, un valido aiuto per i meno esperti. Ovviamente però l’utilizzo più appropriato per raggiungere il massimo risultato è quello di utilizzare la giusta lama al tipo di superficie che dobbiamo tagliare.

Caratteristiche da ricordare sulle lame

  • la durezza
  • la geometria
  • la distanza fra i denti
  • il numero dei denti
  • esistono lame universali (“Variozahn”)

18 commenti su “Le lame per il seghetto alternativo

  1. ciao, volevo sapere se era possibile utilizzare il seghetto alternativo su una superficie come il plexiglass. Devo fare un foro di 23 cm su una parete di plexiglass spessa 3\5 mm.

    grazie

    1. Ciao Matteo,

      Puoi tranquillamente utilizzare un seghetto alternativo per tagliare il plexiglass, assicurati solo che il modello che utilizzi abbia le caratteristiche giuste che servono al tuo taglio.

      Il Team di Seghettoalternativo.it

  2. devo tagliare del compensato dello spessore di 10mm.. la lama migliore sarebbe quindi la cv da usare ad alta velocità? in più il compensato si può tagliare in obliquo?

    1. Ciao Giulia,

      La lama CV va bene, la velocità dipende anche dalla potenza del tuo modello, fai prima una prova quindi. Puoi tagliare anche in obliquo, ma se non hai molta esperienza non è poi così semplice … prima o poi però bisogna incominciare. 🙂

      Il Team di Seghettoalternativo.it

  3. Devo tagliare una bombola vuota del gas, la lama del seghetto alternativo dopo alcuni millimetri di taglio si surriscalda troppo e non taglia più, come posso fare per tagliare la lamiera della bombola, c’è qualche lama speciale per questo tipo di taglio.
    grazie per la risposta.

    1. Ciao Giorgio,

      Sicuramente le lame giocano un ruolo fondamentale per il taglio, in questa pagina trovi una spiegazione più approfondita al riguardo. Ti consigliamo quindi di provare con il Acciaio super-rapido (HSS=Hochleistungs-Schnell-Stahl) o le Metallo duro (HM=Hart-Metall), ma molto dipende anche dalla potenza del tuo seghetto alternativo.

      Il Team di Seghettoalternativo.it

  4. Gradirei sapere quale lama usare con seghetto alternativo per tagli curvilinei con materiale legnoso tipo rovere.
    E quale lama per tagli rettilinei su legno duro come il cerro.
    Grazie x vostra disponibilita’

    1. Ciao Ciro,

      Ti consigliamo di utilizzare una lama dura come Bimetallo (Bi-Metall) oppure perchè non prendi le Variozahn che ti garantiscono un utilizzo universale nei materiali più diversi … un altro consiglio è quello di cercare lame con denti stretti, sono ideali per i materiali più duri.

      Il Team di Seghettoalternativo.it

  5. Gradirei un Vostro parere sulla lama migliore da utilizzare per effettuare tagli sia rettilinei sia sagomati, di più fogli di cartone polionda da 6mm insieme. Spessore totale circa 3 cm.
    Grazie per la vostra disponibilità

    1. Ciao Carmelo,

      La buona riuscita del taglio non dipende solo dalla lama, anche dalla potenza del tuo modello che non conosciamo. Comunque per il tuo lavoro potrebbero andar bene anche le lame in Acciaio cromo-vanadio. 🙂

      Ciao,

      Il Team di Seghettoalternativo.it

  6. Salve, leggendo l’articolo mi sorgono dei dubbi:
    1) con la lama cromo-vanadio (CV) dice che si possono tagliare materie sintetiche, cosa si intende per materie sintetiche, forse ci potrei tagliare il PVC ?

    2) con la lama di acciaio super-rapido, dice che ci posso tagliare metalli duri, non ferrosi e metalli ferrosi, tra quest’ultimi anche l’acciaio; io conosco l’acciaio inox, ma l’acciaio HSS cos’ è ?

    3) poi per quanto riguarda la lama bimetallo, quali sono i 2 metalli che la compongono ?
    Ci posso tagliare tutti i tipi di legno e tutti i tipi di metallo ? (sopra è riportata un indicazione troppo generica)

    Grazie

    1. Ciao Steven,

      Hai ragione, noi abbiamo sintetizzato il discorso perchè deve affacciarsi nel mondo del bricolage e in particolar modo del seghetto alternativo. Se le nozioni fossero troppo lunghe e complesse la maggior parte degli utenti cambierebbero subito pagina. Il resto, quelli più svegli e curiosi come te, si fanno le giuste domande. La nostra idea è quindi quella di fornire i strumenti base, che poi possono essere studiate a fondo da chi come te ha particolare interesse. 🙂

      Ciao,

      Il Team di Seghettoalternativo.it

  7. Buongiorno,
    sto cercando uno strumento per tagliare le canne di BAMBU’ alla misura desiderata senza fare fatica. Pensavo di usare il seghetto alternativo ma secondo me non è molto comodo. Per caso conoscete un altro utensile più azzeccato? Grazie Ciao

  8. Salve,
    sto valutando di acquistare il mio primo seghetto alternativo per un uso domestico. L’articolo è molto interessante ma girando in rete ho visto diversi tipi di attacco delle lame, in particolare a U e a T. Vorrei sapere se gli attacchi sono standard fra tutti i produttori o se sono specifici per i propri seghetti.

    Grazie

    1. Ciao Giuseppe,

      spesso è specificato che puoi utilizzare entrambi gli attacchi, non c’è quindi una ferrea distinzione tra le due classi.

      Ciao,

      Il Team di Seghettoalternativo.it

Lascia un commento

Hai bisogno di un consiglio?*
Scrivi qui sotto, risponderemo il prima possibile!

*Il nostro sito offre un servizio informativo sugli acquisti: non risponderemo quindi a domande inerenti a problemi di assistenza tecnica o manutenzione.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *